Prezzi delle case in Italia: a novembre crescono le quotazioni degli immobili usati

house

Nel mese di novembre 2023, sono cresciuti i prezzi al metro quadro degli immobili usati in Italia (parliamo del comparto residenziale). Le quotazioni hanno raggiunto i 1836 euro al metro quadro. L’aumento rispetto al penultimo mese del 2022 è pari all’1,8%.

A fornire questi dati ci ha pensato, di recente, il report condotto dagli esperti di un celebre portale di annunci immobiliari. L’indagine in questione ha portato alla luce un rialzo generalizzato, che riguarda 17 Regioni su 20.

La situazione nelle varie Regioni

Il mese di novembre 2023, anno che sarà ricordato per i dati estremamente negativi riguardanti le compravendite immobiliari, vede il Friuli Venezia Giulia e l’Umbria come uniche Regioni dove, rispettivamente con un -1,5 e -0,2%, i prezzi degli immobili usati sono diminuiti.

La Liguria, invece, si contraddistingue per una situazione di stabilità rispetto al medesimo mese del 2022.

Gli aumenti più alti sono stati riscontrati in Lombardia, con un ragguardevole +2,3% – Milano, ovviamente, rimane in vetta a tutti i centri urbani italiani per quanto riguarda i costi delle case la metro quadro – in Campania, con un aumento dell’1,5%, in Lazio e in Basilicata, con incrementi che si aggirano, in entrambi i casi, a un aumento dell’1,1%.

Nonostante la presenza di Milano, caso unico in Italia, non è la Lombardia la Regione dove le case costano di più. La media territoriale più consistente, nel corso del mese di novembre è stata riscontrata in Trentino Alto Adige, con quotazioni al metro quadro pari a circa 2939 euro.

Secondo posto per la Valle d’Aosta, con una media di 2582 euro/mq, terzo per la Liguria, con 2946, quarto per la Toscana e quinto per la Lombardia, dove la quotazione media da aspettarsi per l’acquisto di una casa è di “soli” 2155 euro al metro quadro.

Queste Regioni, esattamente come il Lazio, vedono i prezzi delle case ben al di sopra della media nazionale.

Dove, invece, è possibile trovare quotazioni inferiori? In Emilia Romagna, con 1827 euro medi al metro quadro, e in Molise, dove per comprare casa si paga, in media, 896 euro al metro quadro.

I numeri dei capoluoghi

Anche i numeri dei capoluoghi sono risultati in crescita nel corso del mese di novembre di quest’anno. Il report sopra menzionato ha notato un aumento delle quotazioni al metro quadro degli immobili residenziali in vendita in 62 città, con punte massime riguardanti Cosenza, dove l’aumento rispetto a novembre 2022 è stato del 3% e Oristano, con nu +2,6% su scala annuale.

In grandi città come Milano, la crescita delle quotazioni immobiliari si sta rivelando meno intensa rispetto al passato. Il motivo? L’effetto della frenata delle compravendite, diminuite per via dell’aumento dei tassi dei mutui e, in generale, per un sentimento all’insegna della sfiducia (la componente psicologica conta tanto quanto quella della concreta disponibilità economica).

Può rivelarsi, in uno scenario del genere, molto complesso trovare casa. Anche se la situazione non è facile, è bene usare al meglio gli strumenti che si hanno a disposizione, web in primis.

Internet ha cambiato tantissimo, migliorandolo, l’approccio alla ricerca di casa, ma è caratterizzato dalla presenza di diverse fonti generiche che non ci si può permettere di consultare se non si vogliono brutte sorprese.

Dai un’occhiata alle case in vendita su immobiliovunque.it per scoprire, invece, un riferimento professionale e specializzato.

Il portale in questione, infatti, nei suoi quasi sei anni di storia si è distinto dai vari competitor per la proposta di soli annunci redatti e pubblicati da agenzie immobiliari.

Ciascuna di esse è associata alle recensioni degli ex clienti, con grandi vantaggi per l’utente alla ricerca di casa e che vuole andare sul sicuro, rivolgendosi a interlocutori professionali qualificati.

Leave a Comment